Tecnologie Emergenti a Servizio dell'Ingegneria Strutturale

TESIS s.r.l. è uno Spin-Off approvato dall'Università degli Studi di Salerno che si propone di fornire prodotti e servizi a supporto all’ingegneria strutturale.

 

L’obiettivo è quello di favorire l’impiego di materiali cementizi innovativi e sostenibili anche attraverso l’utilizzo di metodologie emergenti per la diagnostica e il monitoraggio strutturale e supportati da strumenti avanzati di simulazione.

Nello spirito di uno Spin-Off accademico, tali prodotti/servizi derivano direttamente dall’attività sviluppata dai soci nell’ambito di progetti di ricerca nazionali e internazionali.


... News


 

DIAGNOSTICA, MONITORAGGIO E ANALISI DI

PONTI E INFRASTRUTTURE

I notevoli cicli di carico cui sono sottoposti ponti e viadotti per effetto delle azioni indotte dal traffico, ma anche dell’ambiente esterno (tra cui fenomeni atmosferici ed effetti idraulici) ne impegnano notevolmente le strutture e possono ripercuotersi negativamente sulla durabilità dei materiali, riducendo i margini di sicurezza fino a determinarne il collasso parziale o totale.

La sicurezza delle persone può essere garantita mediante indagini approfondite sui materiali e analisi strutturali avanzate, capaci di valutare i livelli di sicurezza delle opere tenendo conto in maniera accurata delle azioni cui sono sottoposte e dell’effettivo stato di conservazione dei materiali. In quest’ambito, un dettagliato monitoraggio continuo nel tempo e l’applicazione di uno specifico programma di manutenzione sono condizioni indispensabili per garantire l’efficienza, la durabilità e la sicurezza delle opere nel tempo.

 

<--- clicca qui per scaricare la scheda dettagliata --->
Servizi offerti
  1. La consulenza di Ingegneri Strutturisti altamente specializzati nel settore e se del caso l’integrazione di tutte le altre figure necessarie (Ingegneri Geotecnici, Idraulici, Geologi) per rispondere al meglio alle esigenze della committenza;
  2. L’elaborazione e la messa in campo di un idoneo piano di indagini e supporto in tutte le operazioni di rilievo e prove in situ;
  3. L’identificazione accurata dell’effettivo stato tensionale nei punti nevralgici dell’opera e dei dettagli costruttivi con la conseguente individuazione delle potenziali zone critiche;
  4. La caratterizzazione dettagliata dei materiali in situ e dello stato di degrado nello stato attuale con un giudizio sulla durabilità residua dell’opera;
  5. La pianificazione, messa in campo ed elaborazione di prove dinamiche e statiche derivandone in particolare il confronto dei periodi di vibrazione, delle forme modali, degli spostamenti e delle deformate teoriche con quelle sperimentali, il tutto finalizzato alla costruzione di un modello strutturale dettagliato rappresentativo della realtà geometrica e meccanica dell’opera;
  6. La progettazione, l’esecuzione e l’elaborazione di prove di collaudo basate sull’utilizzo delle tecniche più innovative;
  7. L’elaborazione e l’attuazione di un dettagliato piano di monitoraggio continuo nel tempo mediante installazione di terne accelerometriche e centraline dedicate.